La Feniglia ringrazia: finalmente ripulita dalle microplastiche

A due settimane da Branzino The Challenge, Orbetello è ancora protagonista di un evento nazionale quale “A pesca di immondizia“. Infatti nella mattinata di domenica 19 maggio, ben 50 volontari si sono prodigati alla pulizia della spiaggia e delle dune della Feniglia, la celeberrima lingua di sabbia che divide il mare e la laguna.

L’obbiettivo dichiarato da Fabio Lubrano, organizzatore in loco, erano le microplastiche e il coinvolgimento dei bimbi delle scuole. Purtroppo il meteo non ha aiutato. Tanta l’acqua e troppo breve il periodo di raccolta. Non a caso si è deciso di far restare a casa i tanti bimbi e ragazzi che dovevano partecipare. Però la voglia di pulire era tanta e alla fine la partecipazione è stata importante. 30 persone si sono riunite al porto, altre 20 erano già pronte in spiaggia.

Importante il coinvolgimento dellla FIPSAS, partita dalla sede provinciale di Grosseto, capeggiati dal Presidente e dal vice Presidente, per accorrere all’evento. Come detto, il maltempo ha rovianto i piani; la pioggia ha rallentato le operazioni, nonostante ciò si evidenzia una larga presenza di microplastiche e polistirolo, come si nota dallo stesso video registrato da Eleonora De Sabata, ambassador del progetto europeo Clean Sea Life. (clicca qui per vederlo)

E’ giusto e doveroso ringraziare gli sponsor e i supporter della manifestazione: Pesca TV canale 236 di Sky, Carson, Fonderia Roma; quest’ultimi due hanno allietato la giornata con dei piccoli gadget. Naturalmente un grazie va ai partner MedShark e Clean Sea Life.

Molto entusiasta, Andrea De Nigris, fondatore di “A pesca di Immondizia Italia”: “Come ogni anno rimane encomiabile l’impegno di Fabio per l’evento. Una presenza sicuramente numerosa, vista la criticità derivata dal tempo. Con la bella giornata ci sarebbero state almeno il triplo delle persone. Al giorno d’oggi confermare un evento simile e ripulire la spiaggia e le dune di un posto incantevole è segno di grande rispetto per l’ambiente, di un senso civico fuori dal comune, peculiarità di pochissimi. Per questo ringrazio ancora una volta per l’impegno Fabio e tutti i partecipanti che lo hanno sostenuto in questa edizione! “

Inline
Inline