La pesca professionale scende in piazza contro la legge 154

Foto da Ansa.it

Una settimana fa vi abbiamo presentato questo articolo: https://goo.gl/xR8uH3.

Parlava di come la legge n° 154 del 2016 fosse molto restrittiva e particolarmente severa per noi pescatori sportivi e ricreativi. Nello stesso articolo si accennava come per gli stessi pescatori professionali la situazione non era migliore ma, forse, anche peggio. Infatti la legge in questione (c.d. Collegato Agricolo) prevedeva delle misure per tutte le categorie di pescatori.

Ebbene, per questa e una serie di altre ragioni, i pescatori professionali sono scesi in piazza a lamentarsi delle condizioni imposte da questa legge e per lamentarsi della continua oppressione della UE.

Questo articolo spiega bene le ragioni di protesta: http://www.lasicilia.it/video/lo-dico/65862/noi-operatori-siciliani-del-reparto-pesca-chiediamo-piu-attenzione-alla-stampa-e-ai-cittadini.html.

Tra i politici a scendere in piazza anche l’assessore regionale alla Pesca Stefano Mai che dichiara: “A breve istituiremo in Regione un tavolo con due rappresentanti per ogni tipologia di pesca praticata in Liguria in modo da dare voce a tutte le peculiarità del comparto. Nel frattempo continueremo a opporci in ogni sede istituzionale alle folli sanzioni che il governo vorrebbe applicare”.

Nei prossimi giorni verrete aggiornati con le nuove news, a maggior ragione se anche le cariche che rappresentano i pescatori sportivi e ricreativi verranno interpellate sulla questione.