IL FLOTTER

Spieghiamo l’uso del pop up o  flotter. Tendenzialmente si usa sul bracciolo più alto e deve essere proporzionato al peso dell’esca. Non tenere a fondo l’esca significa puntare a pesci che stazionano anche a metà acqua grazie al pop up. Spesso si usa quando, dopo ore di pesca, non arriva neanche una toccata. In questo modo si riesce a perlustrare un’altra “batimetrica”. E’ importante notare le diverse posizioni di collocamento. Se le nostre intenzioni sono quelle di farlo galleggiare il più possibile allora è bene metterlo subito dopo l’esca. Più si sposterà verso la lenza madre e meno contribuirà al galleggiamento. E’ facile intuire che mettere il pop up troppo vicino al nodo di svincolo dalla lenza madre serva a poco o nulla. E’ spesso interessante usarlo colorato perchè potrebbe essere più catturante e per questo motivo spesso si posiziona vicino l’esca, quindi va bene che sia di colore giallo,viola, rosso ecc ecc. Come abbiamo anticipato all’inizio, inserire un pop up nel bracciolo significa catturare pesci che nuotano/ mangiano a metà acqua e in una giornata molto tranquilla, in cui il pesce è svogliato, potrebbe fare la differenza, a maggior ragione se si può procurare gratis dal riciclo del polistirolo.

Spesso il flotter è consigliatissimo in 2 casi: con il fondale roccioso, mettendolo opportunamente su ogni bracciolo oppure con la presenza dei granchi che potrebbero mangiare le nostre esche o staccare addirittura l’amo. In quest’ultimo caso conviene fare anche una brillatura per avere più sicurezza.

Video: https://www.facebook.com/Lapescainmare1/videos/vb.1560852727500498/1581072255478545/?type=3&theater