REPORT 3 SALENTO

Il Salento, la terra  a cui spesso si unisce la tipica frase “Lu sule, lu mare e lu jentu” negli ultimi anni è molto in voga per le vacanze estive. Non è solo una terra fortunata per avere il sole, il mare e il vento, ma anche perchè di mari ne ha ben due e con tanti chilometri di costa invidiabili alle migliori località vacanziere del mondo. Questa particolarità, visti i venti dominanti da nord come la tramontana, e da sud, vedi lo scirocco, fa sì che un versante sia sempre utilizzabile per le attività marine, come minimo nei pressi della costa. Noi dello staff de “La pesca in mare” abbiamo individuato 11 punti, che nel periodo estivo sono un buon compromesso tra pescosità e “pescabilità”. Cosa vogliamo dire? Essendo una terra prettamente turistica, il Salento da metà luglio a fine agosto ha le coste invase dai vacanzieri e anche di notte non è sempre facile trovare la giusta zona tranquilla. Per chi andasse dal 1 settembre fino ai primi di luglio non potremmo che suggerirvi ancora più posti…ma per ora incominciamo con questi !!!

1  TORRE RINALDA 

 Tecniche: PAF, Surfcasting, Teleferica, Spinning, pesca sub

Esche: Cefalo (vivo o trancio), vermara, gambero, cozza 

Venti tipici: 70% tramontana da Nord (anche forte), 15% levante da Est/Sud-Est, 10% scirocco da Sud  5% altri venti

Fondale: sabbioso e in alcuni punti misto con degradazione lenta

Prede frequenti estive: cefalo, orata, polpi, spigole, salpe, seppie

Suggerimenti: arrivati alla torre della marina si notano delle cabine. Guardando il mare, si dovrà stare sulla spiaggia a destra di esse. Ovviamente solo in notturna.

 

2  SPIAGGIABELLA/TORRE CHIANCA

Tecniche: PAF, Surfcasting, Teleferica, Spinning, pesca sub

Esche: come TORRE RINALDA

Venti tipici: come TORRE RINALDA

Fondale: come TORRE RINALDA

Prede: come TORRE RINALDA

Suggerimenti: è interessante pescare nei pressi di Torre Chianca per un bacino che apporta acque dolci al  mare. La pesca nel bacino e nei torrenti è severamente vietata. Basta disporsi nella zona sulla spiaggia per ottenere belle catture.

 

3  TORRE SPECCHIA

Tecniche: come TORRE RINALDA

Esche: come TORRE RINALDA

Venti tipici: come TORRE RINALDA ma nei giorni di tramontana il vento è meno forte.

Fondale: come TORRE RINALDA con degradazione abbastanza veloce.

Prede: come TORRE RINALDA

Suggerimenti: la pesca in notturna è particolarmente favorita nei pressi della torre della marina, dove si alza la costa ed è praticabile anche la bolognese.

 

4  BAIA DELL’ORTE

Tecniche: come TORRE RINALDA

Esche: come TORRE RINALDA + rock fishing

Venti tipici: 60% venti da Nord, 25% venti da Est, restanti da Sud.

Fondale: fondale sabbioso o misto con degradazione abbastanza veloce.

Prede: come TORRE RINALDA

Suggerimenti: spiaggia spesso frequentata dalle barche che ormeggiano abbastanza lontano dalla riva; è difficile arrivare  dalla strada. Bisogna avere pazienza e intraprendere un lungo sentiero a piedi.

 

5  TRICASE PORTO

Tecniche:  PAF, Surfcasting, Teleferica, Spinning, pesca sub, bolognese.

Esche: come TORRE RINALDA

Venti tipici: 60% venti da Nord, 25% venti da Est, restanti da Sud.

Fondale: misto e profondo dai 3/4 metri in sù

Prede: tutte

Suggerimenti: la zona adiacente al porto è un punto tranquillo per pescare  di notte. Altrimenti basta sfruttare qualche apertura sulla costa rocciosa della zona.

 

6  MARINA SERRA

Tecniche: PAF, Teleferica, Spinning, pesca apnea, bolognese, rock fishing.

Esche: tutte

Venti tipici: 60% venti da Nord, 25% venti da Est, restanti da Sud.

Fondale: misto e profondo dai 3 metri in sù

Prede: tutte

Suggerimenti: allontanarsi quanto più possibile dalla zona turistica, riconoscibile da una piscina di roccia naturale.

 

7  MARINA DI SAN GREGORIO

Tecniche: PAF, Teleferica, Spinning, pesca apnea, bolognese, rock fishing.

Esche: tutte

Venti tipici: 60% venti da Nord, 25% venti da Est, restanti da Sud.

Fondale: misto e profondo dai 3 metri in sù

Prede: tutte

Suggerimenti: ottimo spot per la pesca sub in bassofondo

 

8  TORRE PALI

Tecniche: PAF, Teleferica, Spinning, pesca apnea, bolognese, rock fishing.

Esche: tutte

Venti tipici: 60% venti da Nord, 25% venti da Est, restanti da Sud.

Fondale: misto e profondo oppure sabbioso ad alta degradazione

Prede: tutte

Suggerimenti: d’estate è consigliabile pescare nella zona a destra del porticciolo.

 

9  SANTA CATERINA

Tecniche: PAF, Teleferica, Spinning, pesca apnea, bolognese, rock fishing.

Esche:  Cefalo (vivo o trancio), vermara, gambero, cozza

Venti preferiti: 60% venti da Nord, 25% venti da Est, restanti da Sud.

Fondale: misto o solo sabbioso

Prede: tutte

Suggerimenti: un punto interessante è la punta dell’Aspide o la zona della Torre dell’Alto.

 

10  SANT’ ISIDORO

Tecniche: PAF, Teleferica, Spinning, pesca apnea, bolognese, surf casting.

Esche:  Cefalo (vivo o trancio), vermara, gambero, cozza

Venti preferiti:60% venti da Nord, 25% venti da Est, restanti da Sud.

Fondale: sabbioso con degradazione medio/alta.

Prede: cefali, saraghi,salpe

Suggerimenti: posto particolarmente indicano per la pesca al cefalo.

 

11  TORRE LAPILLO 

Tecniche:  PAF, Teleferica, Spinning, pesca apnea, bolognese, surf casting

Esche:  Cefalo (vivo o trancio), vermara, gambero, cozza

Venti preferiti:60% venti da Nord, 25% venti da Est, restanti da Sud.

Fondale: sabbioso a bassa degradazione o misto e abbastanza profondo.

Prede: tutte

Suggerimenti: pescare, guardando il mare, a destra della torre del paese.

Per tutte le altre zone non citate consigliamo di provare ad adattarsi e, se in caso, a lanciare distante da riva.