I FILACCIONI E LO SPECIALE PALAMITO PER DENTICI E ORATE

Come si può intuire dal titolo, oggi parleremo della tecnica dei filaccioni e dello speciale palamito per dentici e orate. La prima è molto semplice ed economica perchè sfrutta avanzi di filo di altre tecniche medio/pesanti. Ci sono 2 varianti: quella che prevede una lenza di 1 mm legata ad un grosso galleggiante con un piombo alla fine di 100 gr o più che non tocca il fondo; l’altra, un piombo più consistente che è ben adagiato sul fondale. Entrambe prevedono un bracciolo ogni 1,6 metri lunghi 0,8 cm. I braccioli potranno essere della dimensione dello 0,50 /0,60 con un amo che può andare dall’8 fino al 4. Spesso nel primo caso si può anche mandare alla deriva il filo col vento da terra e con un fondale da subito profondo (diciamo che i punti migliori sono quelli del Rock Fishing). E’ molto interessante, invece, per la barca perchè basta posizionare più filaccioni in punti diversi e alla fine della pescata si ritirano, magari, salvando in extremis la giornata! In quest’ultimo caso è più logica la versione affondante con un galleggiante ben visibile. L’esca madre come già detto è la sarda.  Per i dentici e le orate i palamiti sono molto simili. Di sicuro dobbiamo usare la variante a fondo per entrambi. Per le orate il nylon per il filo principale va bene, per i dentici è bene usare il cordino nero semi-morbido. Ma vediamo meglio singolarmente: Palamito per orate: usiamo un nylon spesso 1 mm con braccioli ogni 5/6 metri e lunghi 2 dello spessore dello 0,35. L’amo sarà un 3/0 o magari un po’ più piccolo a gambo corto con punta leggermente storta e rientrante (auto ferrante). Per l’esca si può adottare il bibì, e il granchio: quello chiaro se sarà disposto su fondale sabbioso, nero se sulla roccia. Palamito per dentici: usiamo un cordino con le caratteristiche già spiegate. Metteremo un bracciolo lungo 150/180 cm ogni 8 metri.Il palamito deve pescare a circa 2 metri dal fondo. In questo caso si può usare la sarda, calamari piccoli, seppioline e, se si può, qualche pesce vivo preso col sabiki ( pesci che vivono nei primi metri d’acqua come gli sgombri ecc ecc). Questi tipi di palamiti dovranno essere in pesca per circa 2 h e dopo dovranno essere salpati.